In un famoso libro di Luciano De Crescenzo, un colorito personaggio faceva l’ode ai panni bianchi stesi al sole. Purtroppo il bianco non sempre dura a lungo, anzi, spesso, il bucato tende a ingiallirsi o a ingrigirsi. I modi per eliminare questo fastidio sono moltissimi, a partire dai classici additivi che troviamo nella grande distribuzione, per arrivare ai rimedi fatti in casa che si tramandano di famiglia in famiglia.

I rimedi home made sono spesso più economici e più immediati: il più delle volte abbiamo in casa tutti gli ingredienti per agire d’urgenza anche se non in modo professionale. Ma procediamo con ordine con una piccola guida ai rimedi fatti in casa:

SOLE: IL PRIMO ALLEATO – Mettete i vostri panni ammollo con del sapone di Marsiglia solido, poi coprite la bacinella e tenete al sole per un paio di giorni: il sole funzionerà da motore per la reazione di sbiancamento.

CALORE: NOSTALGIA DEI VECCHI TEMPI – C’è chi invece preferisce bollire, ricalcando i vecchi tempi, la biancheria ingrigita. Si tratta di aggiungere acqua e detersivo in polvere ai panni e lasciar bollire in una vecchia pentola, poi, dopo che i panni si sono raffreddati, procedere con il normale lavaggio.

UN AIUTO DALLA CUCINA – Il succo di due limoni per litro d’acqua, unito a tre cucchiai di sale fino, sono un altro metodo efficace per ravvivare il bianco. Il limone stesso, può essere usato direttamente su piccole macchie, con l’unica accortezza di verificare che siano capi delicati quelli da sottoporre al trattamento. Ancora, unire il bicarbonato al sale grosso, è un’altra variante.

ACQUA OSSIGENATA – E’ lo sbiancante per eccellenza: si può aggiungere al bicarbonato, per eliminare grigi ben marcati, o al sale, per potenziarlo. Molti arrivano a sostituirlo all’ammoniaca e lo aggiungono al sapone di Marsiglia. Anche qui, come con il limone, è bene accertarsi che i capi non siano sensibili ad agenti aggressivi.